Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Reddit

Varmilo Miya Pro

Italiana, illuminata, con switch EC V2, e firmata!

RECENSIONE Brand Varmilo Online dal 9 febbraio 2021 Discussione Leggi i commenti
Video Recensione Varmilo tastiera italiana

          Varmilo offre un servizio di personalizzazione delle sue tastiere unico nel settore. Settimane fa l’ho usato per ordinare una 65% basata sui nuovi switch elettrocapacitivi EC V2, e per mischiare un po’ le cose con la loro posizione, con i disegni sul telaio, con l’incisione personalizzata.

Il configuratore di Varmilo è un servizio di assemblaggio su richiesta, venduto a prezzi onesti (in media, 50/60 dollari oltre un equivalente) e col tempo diventato sempre più potente. Si può scegliere il colore del backplate, la tinta o la trama del telaio superiore e del telaio inferiore, il colore dei piedini, dei loro gommini, degli stabilizzatori, dei keycaps - questi singolarmente o a gruppi; e poi scegliere il carattere da stampare o meno sulle legende, il colore del cavo, gli eventuali accessori da ricevere in confezione; infine, e ci mancherebbe, il layout dei tasti e gli switch, anche qui singoli o a gruppi, compresa la loro eventuale illuminazione LED. Certe opzioni sono obbligate perché dipendono da altre, ma la profondità di personalizzazione non è comune.

SCHEDA TECNICA

SwitchVarmilo EC V2 Daisy (35 gr) + EC V2 Rose (55 gr) StabilizzatoriCherry (già lubrificati) IlluminazioneLED bianca / Fissa o pulsante Layout65% / ISO-IT / 69 tasti KeycapsPBT 1.3 mm / Dye-Sub / Profilo Cherry ConnettivitàUSB-C FunzioniFull NKRO / Due altezze regolabili ProgrammabileCompatibile Win, Mac e Linux Telaio314 x 108 x 35-50 mm / 750 grammi ConfezioneEstrattore / Cavo USB-C / Copritastiera
Layout Varmilo tastiera italiana
FIG. 1. Clicca per ingrandire.

Il layout è italiano. Il retro ha una stampa floreale di qualità. Il bordo frontale ha la scritta "FUN WITH CAPS".

Il mio ordine

          La mia base di partenza è una Varmilo Miya Pro da 69 tasti, quindi con layout ISO-IT. Usare gli switch Varmilo EC V2 vincola alla connessione USB-C ed esclude il Bluetooth, ma assicura la compatibilità Dual OS (Win/Mac) e comprende l’illuminazione bianca. Cercavo una 65% perché ho bisogno dei tasti freccia e dei modificatori completi, mentre posso fare a meno della fila F1, F2, ecc e di Inizio, Fine, Bloc Scroll, Stampa. Con una 69 tasti si ha la comodità di un TKL ma con qualche centimetro in meno. E questo spazio recuperato fa avvicinare la trackball (perché di mouse, qui, non voglio sentir parlare) al centro del telaio e fa muovere meno sia la scapola sia il polso. Provo questo formato per la prima volta. Settimane fa ho usato una Leopold FC660C con layout appena più compatto (venduta, non faceva per me), però disponibile solo in variante ANSI-US.

Per il mio esemplare ho scelto: backplate bianco, stabilizzatori bianchi, telaio superiore bianco, telaio posteriore con decorazione floreale, gommini bianchi, e keycaps bianchi con modificatori color Aqua. I keycaps sono i soliti Varmilo: prodotti in PBT spesso 1.3 mm, hanno una finitura quasi porosa, appena ruvida, difficile da trovare altrove e impossibile da eguagliare nel mercato delle tastiere già pronte, non fatte in casa. Esistono dei keycaps migliori, più vari, più adatti a certe tipologie di utenti, con profili vintage e stampe di nicchia, ma costano da soli quanto la tastiera. Fate un giro su drop.com per un'idea. Sulle legende ho scelto una stampa nera ma il font sbagliato; i modificatori hanno un carattere corsivo discutibile, simile ad un sans giocoso, per niente elegante una volta visto dal vivo. Credo sia uno dei limiti del configuratore.

Varmilo Miya Pro: incisione personalizzata
FIG. 2. Si può far stampare un logo o un testo sul fronte, sul retro o sopra i tasti freccia. Io ho scelto il font chiamato Kaiti.
Varmilo Miya Pro: keycaps personalizzati
FIG. 3. Keycaps in PBT spesso 1.3 mm e porosi, appena ruvidi.
Varmilo Miya Pro: illuminazione LED bianca
FIG. 4. L'illuminazione a LED bianchi, fissa o pulsante, si può regolare.

A dirla tutta quei keycaps celesti hanno un altro difetto: fanno trasparire l’illuminazione. Potrebbe essere un limite di questa tonalità; ho altre Varmilo con keycaps colorati a casa, e la loro trasparenza è minore. A conti fatti avrei fatto bene a mantenere tutti i keycaps bianchi e a scegliere la finitura floreale del fondo anche per il pannello superiore. Adoro la resa di quella stampa UV. Ed è altrettanto bella la stampa sui keycaps aggiuntivi multicolore che ho inserito in confezione. La barra spaziatrice e quei due tasti da 1 unità hanno stampe su 5 lati ma la stessa pasta dei keycaps standard. Quindi sono porosi e unici proprio come gli altri, con dei colori in più. Varmilo è famosa per queste stampe; produce tastiere tematiche con decorazioni che non si trovano altrove, molto vicine a quelle che sarebbero delle produzioni artigianali. Anche l’effetto legno di certi suoi telai è impressionante; consiglio di sfogliare con calma il loro catalogo online perché quelle foto tanto appariscenti non sono solo propaganda di marketing: sono effettivamente così.

E che dire della stampa frontale, di quella personalizzazione FUN WITH CAPS? Si può inserire un logo o una breve frase, e si può scegliere se stamparla sul fronte, sul retro o sopra i tasti freccia. La mia ha il carattere chiamato KaiTi.

Varmilo Miya Pro: personalizzazione posteriore
FIG. 6. Per il retro della tastiera ho scelto un disegno floreale. E mi son pentito di averlo scelto anche per il pannello superiore. La stampa UV ha una resa rugosa e spessa.

Gli switch

          Gli switch elettrocapacitivi di Varmilo sono arrivati alla seconda generazione. Provai dei Sakura Pink da 45 grammi nel gennaio 2018 (Fun With Caps EP7), su una tastiera che collego e uso ancora. Per la nuova ho scelto switch differenti a seconda del tasto. Ho inserito i Varmilo EC V2 Daisy da 35 grammi per i tasti centrali e gli Alpha, e i Varmilo EC V2 Rose da 55 grammi per la barra spaziatrice, le frecce e i modificatori. Lo schema e la foto a seguire rendono meglio l'idea.

Con questa configurazione volevo continuare l'esperienza degli switch lineari e fluidi, ma sentire un po' più di stabilità e resistenza ai bordi della tastiera. È l'opposto di quel che si fa, l'ho spiegato bene anche nel video. Ci sono tastiere dove la "durezza" (è un uso sbagliato del termine ma serve a far capire chi non è pratico) degli switch diminuisce man mano che ci si allontana dai tasti centrali. Questo perché i mignoli hanno meno forza degli indici. Le PFU RealForce chiamano questo approccio "peso variabile / variable weight" e lo spiegano in questo modo:

"Quando si parla di tastiere, il peso è il valore che misura la forza necessaria per premere un tasto. La tastiera Realforce percepisce che in gran parte delle persone il dito con la forza maggiore è l’indice, mentre quello con la forza minore è il mignolo. Perciò i tasti che vengono premuti con il mignolo, come A e Q, richiedono meno forza.Questa attenzione ai dettagli ergonomici significa un minore affaticamento per le mani, anche dopo un uso prolungato della tastiera.".

Varmilo: ordine personalizzato.
FIG. 7. Riepilogo del mio ordine sul sito Varmilo e il posizionamento degli switch EC V2.
Varmilo switch EC V2
FIG. 8. La nuova generazione di switch elettrocapacitivi di Varmilo.

Perché nella mia Myia Pro ho fatto il contrario? Perchè conoscevo gli switch elettrocapacitivi di Varmilo ed ero consapevole della loro innaturale scorrevolezza. Il loro feeling resta quello degli switch più leggeri a cui siamo abituati, ma non c'è attrito e non c'è frizione quando si preme il tasto. Non c'è nemmeno la molla conica e la membrana dei Topre a fare da intermediario tra il dito e il PCB ma una comune molla cilindrica che può fornire alla pressione lo stesso tipo di sensazione degli switch meccanici; è un approccio ibrido. Ed è una costruzione che porta diversi vantaggi: l'usura è nulla, così come l'ossidazione, l'incrostazione e l'erosione della struttura interna dello switch. Dei liquidi finiti nel sistema per errore possono essere soffiati via senza conseguenze. Si risolve il problema del chattering (la pressione doppia involontaria) per la natura stessa della tecnologia. In teoria, non ci sono limiti di funzionamento per questa soluzione, e non c'è un numero massimo di pressioni supportate; possono durare una vita.

Gli switch EC V2 di Varmilo
FIG. 8. Gli switch EC V2 di Varmilo. EC Daisy 35 grammi (gialli) per il centro, EC Rose 55 grammi (rosa) per i modificatori.

Si potrebbero riempire pagine di analisi su questi switch, ma non è né mio interesse farlo né vostra voglia leggerlo. Chi preferisce gli switch lineari ai tattili (con o senza click) dovrebbe prenderli in considerazione perché sono fluidi e burrosi come degli esemplari lubrificati. Consiglio gli EC V2 Rose da 55 grammi; se potessi tornare indietro troverei il modo di metterne di più. Da pochi giorni Varmilo ha inserito anche gli switch EC V2 Orange (sono dei lineari da 35 grammi, ancora misteriosi) ed è previsto l'arrivo di modelli tattili, con un bump interno sullo stile dei Cherry MX Brown. Proverò a chiedere informazioni sulle tempistiche.

Conclusioni

          Non ho speso nulla per la tastiera, né per la sua personalizzazione: Varmilo si è incaricata di ogni cosa, spedizione con corriere FedEx inclusa. L'importo finale sarebbe stato vicino ai 210 euro, IVA compresa. È un prezzo onesto per una meccanica così personalizzata, italiana, costruita senza pensare alla spesa finale; magari l'azienda dovrebbe aggiungere una spedizione più economica, di certo meno pignola e veloce, ma da qualche dollaro in meno. Ad ogni modo resta un investimento; le Varmilo si vendono bene nel mercato dell'usato, sono difficili da trovare in Europa, e mantengono il loro valore negli anni.

Sulla qualità costruttiva del telaio e dell’assemblaggio ho già scritto e detto abbastanza. Queste tastiere stupiscono chi ci mette le mani sopra. Solo le Leopold hanno un sensazione simile ma il loro limite è una distribuzione limitata, ci sono meno switch a disposizione, meno colori, non c’è un reparto marketing o un’assistenza dedicata. Al contrario Varmilo sta cercando distributori italiani per la vendita ufficiale nel nostro paese. Ne ho parlato alla fine del video. Chi è interessato mi scriva una email. E poi corra a sognare un po' con il loro catalogo online.

Video Recensione Varmilo tastiera italiana