Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Reddit

Build: una tastiera per scrivere codice

La Barleycorn con switch Lavender e keycaps WASD.

RECENSIONE Brand Yiancar Design Online da 31 maggio 2021 Discussione Leggi i commenti
Video Recensione a Barleycorn Keyboard

          Per assecondare la richiesta dei ragazzi di Boolean Careers, e seguendo le direttive dei loro studenti, ho costruito una tastiera meccanica specifica per programmatori. Ho usato il kit Barleycorn di Yiancar Design (tutto da saldare e montare, oltre che open-source), e ho aggiunto gli switch Lavender Linear da 65 grammi, gli stabilizzatori Durock Smoke V2, e dei keycaps personalizzati prodotti da WASD. È stata la mia prima esperienza di build. Ne è uscita una tastiera meccanica con layout 1800, vale a dire con frecce direzionali e tastierino numerico, priva della linea di tasti F1, F2, F3, ecc e di conseguenza compatta, grande quanto una TKL. È una tastiera programmabile in ogni suo tasto perché basata sul firmware open-source QMK; da Windows, Linux o macOS, si può cambiare layout, registrare macro, attivare o meno le funzioni multimediali, ma anche scaricare il codice sorgente, modificarlo a piacere e poi compilarlo per installarlo sulla eeprom ATmega328P-PU.

Questa build è costata poco meno di 300 euro, con una grossa parte dovuta ai keycaps personalizzati di WASD e alla loro importazione dagli Stati Uniti. Anche gli switch (58 euro per il pacco da 90) e gli stabilizzatori Durock (21 euro) sono decisamente costosi per la categoria. Si può risparmiare con degli switch Gateron e degli stabilizzatori standard presi su Aliexpress, e con un set di keycaps standard, non personalizzato ma probabilmente più pregiato. Dato che il kit Barleycorn costa meno di 100 euro sia in Europa sia in Asia (e io consiglio di comprarlo in Asia perché l'assistenza post-vendita di mykeyboard.eu non mi è piaciuta; è una lunga storia che si è risolta solo grazie ai ragazzi di NovelKeys, il negozio rivale), son convinto che si possa costruire un clone con 150-170 euro.

Porta USB-C
FIG. 1. La porta USB-C.
Barleycorn Keyboard profilo.
FIG. 2. La Barleycorn di profilo.
Keycaps Boolean.
FIG. 3. I keycaps personalizzati per Boolean.
Barleycorn Keyboard saldata.
FIG. 4. La Barleycorn Keyboard saldata e con gli stabilizzatori inseriti. Manca ancora qualcosa, ma il grosso è fatto.

          Certo, restano poi le ore di lavoro, la necessità di saldare con una stazione saldante di qualità (la Weller WE1010 del video si compra anche su Amazon), e un po' di accessori che un buon costruttore di tastiere deve pian piano possedere. Il tutto al netto di un po' di esperienza e di manualità (perché può capitare a tutti di dover piegare lo stabilizzatore con le pinze, no?), ma anche di qualche ora passata a guardare le build altrui. È un'esperienza che vi consiglio di fare. Un po' alla volta, comprate i componenti, informatevi, tenete d'occhio sia i gruppi di acquisto sia i negozi dei costruttori più famosi, partecipate alle community di Reddit e, alla fine, ordinate il PCB della vostra prossima tastiera. Vanno benissimo anche i kit più semplici, dove c'è da saldare soltanto gli switch e dove c'è un telaio attorno. Vanno male, invece, le soluzioni hot swap, dove gli switch non sono da saldare ma da incastrare tipo lego e dove tutto il resto è già stato fatto da qualcun altro: l'esperienza è poco divertente, per niente formativa, nemmeno economica.

A me si è aperto un mondo. Ho ordinato un saldatore, ho ordinato un dissaldatore, ho già preso un aspiratore portatile, una ventola USB, dei Gateron Yellow, degli stabilizzatori, del materiale fonoassorbente, dei piedini in gomma, delle pinzette di precisione, dei pennellini per lubrificare. Adesso sono in cerca di una build adatta a me, anche se forse passerò prima da una dissaldatura (una Leopold?) e da altre tastiere già pronte. Vorrei provare una Alice-style, o comunque una ergonomica non-split. Ho anche iniziato a tenere d'occhio delle stoffe e dei riempitivi per fare altri poggiapolsi casalinghi e approfittare, quando sarà, della macchina per cucire di mamma. Ho iniziato a costruire la tastiera per Boolean con poco entusiasmo e con tante preoccupazioni. Per giorni l'ho vista come una scocciatura, ma è stata, ad oggi, una rivelazione.

Video Recensione a Barleycorn Keyboard