Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Reddit

Surface Laptop 3

Questo portatile

RECENSIONE Online da 22 novembre 2019 Discussione Leggi i commenti Tempo di lettura Circa 20-26 minuti
Video Recensione Microsoft Surface Laptop 3

          Me ne sto in piedi con il portatile sotto mano per cercare di capire se lo schermo touchscreen e il supporto penna di Surface Laptop 3 sono un errore di design o no. Ho tirato fuori i libri di Munari e l'unico che ho di Donald Norman, ma non riesco a trovare quella definizione esatta che son sicuro di aver letto da qualche parte e che ora non mi viene. Cos'è il design?

Posso scrivere senza sembrare un incompentente che aver installato uno schermo touchscreen, quindi con vetro riflettente, e perdipiù con digitalizzatore attivo per il supporto alla scrittura con penna e alla Microsoft Dial, è una cavolata? È un difetto e un errore? Perché se da una parte è vero che spostare le finestre e le pagine con il dito può far comodo, dall'altra si creano tanti di quegli svantaggi che non serve nemmeno approfondire. O forse sì: i riflessi, tanto per dire, più noiosi e più presenti di altri portatili simili (come il MacBook Pro che ho accanto); il costo dei materiali, perché l'impatto sul listino di un digitalizzatore evoluto come quello che richiede la certificazione MPP non è di poco conto.

Non esagero. E preciso che: 1) la cerniera del notebook non va oltre un'apertura standard, e quindi è difficile capire come si potrebbe usare una penna per più di cinque secondi; 2) non c'è una GPU dedicata il che mi lascia dei dubbi sull'uso di programmi grafici degni della rotellina Dial. Quindi su un macchina che racchiude le migliori intenzioni di progettazione, e che punta a considerare il design industriale, il design dell'interazione, e il design dell'esperienza utente, quello schermo touchscreen è un errore. Che diventa un difetto direttamente proporzionale al numero di volte che mi trovo a dover lavorare vicino al finestrino di un treno, o con una luce neon sopra la testa, o con una grossa finestra sopra la testa, o al parco. Ma comunque c'è molto molto altro da dire su Surface Laptop 3, e sollevate il vostro umore perché sono tutte notizie positive! O quasi.

SCHEDA TECNICA

Schermo13.5 pollici 2256 x 1504 px / 3:2 201 PPI / Touch MPP / Surface Pen e Dial ProcessoreIntel Core i5-1035G7 Quad Core a 1.2 @ 3.7 GHz Scheda graficaIntel Gen 11 / Iris Plus 940 @ 300 - 1050 MHz / 64 EU Memorie8-16 GB LPDDR4x (saldata) / SSD NVMe 128-1000 GB (SK Hynix o Toshiba BG4) ReteWi-Fi 6 802.11ax + Bluetooth 5 (Intel AX201) PorteUSB-A 3.0 / USB-C 3.1 Gen2 (Power Delivery) / Surface Connect / Jack 3.5 mm Batteria45.8 Wh / PSU 65 watt (Surface Connect) / Fast Charging Telaio308 x 224 x 14.5 mm / 1266 grammi / Lega di magnesio AltroWebcam 720p IR / Windows 10 Home con BitLocker / TPM
Scheda tecnica Microsoft Surface Laptop 3
FIG. 1. Clicca per ingrandire.

Il touchpad è più grande rispetto all'anno scorso. L'illuminazione è su tre livelli. L'audio esce dai tasti. E la tastiera è meravigliosa, non c'è altro da aggiungere.

Ergonomia

          Do per scontato che conosciate le differenze tecniche tra questa edizione 2019 e la vecchia, la 2018. Altrimenti si fa presto a rimediare; leggete la scheda tecnica sopra e fate caso a tre cose: la Wi-Fi 6 (ax), la scheda grafica Gen 11 con 64 EU, la USB-C 3.1. Ora cliccate l'immagine a fianco e guardate bene le dimensioni del touchpad: è parecchio più grosso di prima. Con un buon occhio, e da un display calibrato, riuscite a notare anche la colorazione più scura dell'Alcantara (quest'anno ci sono pure i modelli in alluminio, senza tessuto, ma queste informazioni si trovano ovunque e io voglio concentrarmi su quel che non è ancora stato detto) ma io preferivo la vecchia e credo che questa sia stata scelta perché si sporca meno.

Anche se le forme di Surface Laptop 3 sono quelle di sempre, quest'anno mi sembra di mettere le mani su un prodotto molto più maturo. È normale, perché significa che il nostro occhio e il nostro gusto si sono abituati alle sue linee e danno per scontato, adesso, percepire quell'effetto soffice e unico dei polsi sull'Alcantara.

Microsoft Surface Laptop 3 porte lato sinistro.
FIG. 2. Porte USB-C e USB-A.
Microsoft Surface Laptop 3: webcam e ThinkShutter
FIG. 3. Cerniera e griglia posteriore.
Microsoft Surface Laptop 3: porte USB-A 3.1 e cerniera.
FIG. 4. La porta Surface Connect.

C'entra anche quell'equilibrio di cui parlo da anni nelle recensioni ai portatili: è il rapporto tra l'altezza dello schermo rispetto alla tastiera, la posizione dei tasti e il punto di appoggio dei polsi a rendere ergonomica o meno la dotazione di input. Surface Laptop è sempre stato un esempio in questo: la finitura, il suono smorzato della tastiera, lo schermo 3:2 che io continuo a preferire in tutto e per tutto ai formati allungati (che poi, un tempo potevano avere senso i 16:9, ma adesso chi utilizza i portatili lo fa per produrre, non per guardare. È un ragionamento che non si applica a tutto tutto ma la tendenza è questa).

Questa generazione ha una novità progettuale che dà e toglie: tutta la parte tastiera si smonta per scoprire gli interni (bellissimi, tra poco vi metto una foto) e lo fa con un sistema magnetico parecchio apprezzabile. È bello quando un oggetto del genere riesce a sorprenderti! La buona notizia è che si può fare un po' di manutenzione alla ventola interna e cambiare la SSD NVMe BG4 (un formato più compatto del solito). La cattiva notizia è che questa installazione ha reso appena meno rigida la parte centrale della tastiera. Che resta adorabile per scrivere a lungo, ma perde certezza proprio dove le FGHJK, ovvero dove sotto non ha un aggancio, una presa. È una lieve sospensione che ho notato subito, e che non ricordo nel modello 2018.

Surface Laptop 3 vs MacBook Pro 13.
FIG. 5. Surface Laptop 3 e MacBook Pro 13 2019 a confronto. Due idee diverse di design ma aspettative d'uso simili.

Intendiamoci: Surface Laptop 3 è una meraviglia per scrivere e per lavorare a lungo senza mouse. Il touchpad è grosso, le gesture sono precise, la tastiera è retroilluminata bene, c'è l'Alcantara, eccetera eccetera. E poi le temperature a contatto non vanno mai sopra i 40 °C, il portatile gira con se fosse fanless nel 90% dei casi, lo schermo è calibrato, il sensore IR sblocca Windows in meno di un secondo, il sistema Instant On lo fa sembrare sempre acceso, come se fosse un Chromebook, un MacBook o... uno smartphone. Ho parlato di tutte queste cose nella video recensione, e credo sia arrivato il momento di fermarsi e vederla se non l'avete già fatto. Ma la tastiera ha un millimetro di gioco e questo è un dato di fatto. Quando torno a scrivere sul MacBook Pro 13 mi sembra di schiacciare il marmo - e questo è un altro dato di fatto.

Prestazioni

          Parliamo di prestazioni? L'aggiornamento delle piattaforma Intel ha migliorato il processore e la scheda grafica. Questa Iris Plus, in particolare, ha un 50% di potenza in più secondo i dati di Intel, ma, come dimostrano i grafici sotto, ha una resa sacrificata da una impostazione energetica conservativa che cerca di vincolare le temperature e, quindi, limita la capacità di girare alla massima frequenza.

Il Core i5-1035G7 è un Ice Lake-U Quad Core da 15 watt (TDP) con frequenza di 3.7 GHz (singolo core), 3.6 GHz (due core) e 3.3 GHz (quattro core). È costruito a 10 nm. Surface Laptop 3 lo spinge fino ai 39 watt ma cerca di restare appena sopra i 15 watt e di raggiungere una temperatura regolare di 70°C. Siamo circa 20°C sotto un MacBook Pro o un Dell XPS 13 9380, per dire, che dalla loro hanno un sistema di smaltimento del calore a due ventole, molto più grosso. Per mettere sotto torchio l'hardware ho fatto girare per 30 volte di fila sia Cinebench R15 CPU Multi sia lo stress test di 3DMark Time Spy; poi ho fatto una conversione Handbrake di oltre 30 minuti, e dei rendering H264 con Adobe Premiere Pro CC 2019. Ne sono usciti i grafici di questa sezione ed i risultati dei benchmark del paragrafo più in basso.

Microsoft Surface Laptop 3: analisi prestazioni CineBench R15 CPU Multi
FIG. 6. Andamento del punteggio CineBench R15 CPU Multi durante 30 ripetizioni.
Microsoft Surface Laptop 3: analisi prestazioni CPU, consumi e temperatura CineBench R15 CPU Multi
FIG. 7. Comportamento di CPU, consumi e temperatura con CineBench R15 CPU Multi durante 30 ripetizioni.
Microsoft Surface Laptop 3: analisi prestazioni Handbrake.
FIG. 8. Comportamento di CPU, consumi e temperatura durante la conversione video Handbrake.
Microsoft Surface Laptop 3: comportamento dell GPU durante 3DMark Time Spy Stress Test.
FIG. 9. Comportamento della GPU durante lo 3DMark Time Spy Stress Test (punteggio 95%).
Microsoft Surface Laptop 3: consumo massimo su presa.
FIG. 10. Consumo su presa durante il carico massimo (stress test e video rendering).

Considerando che i test sono stati fatti con alimentatore collegato proprio per cercare lo scenario d'uso più caldo possibile, questi sono valori per niente spinti e sono temperature più basse del solito. Normale che non si arrivi mai a del throttling termico penalizzante. Surface Laptop 3 resta sempre reattivo, sempre pronto. Il frusciare della piccola ventola è tutto il disagio che riesce a generare. Il portatile ha senso così: stabile, freddo, adeguato a quel che deve fare. Conforme alle prospettive d'uso. Con una scheda grafica molto migliore rispetto ai modelli con CPU Intel di 8° e 9° generazione, e con le chicche hardware del Wi-Fi 6 e del risveglio immediato dallo standby.

PERCHÈ HA SENSO COSÍ

Un notebook di questa categoria non può essere ottimizzato per portare al limite il suo hardware: non ha una scheda grafica dedicata quindi non è per il montaggio video professionale (ma vogliamo ragionare sul cosa sia professionale di questi tempi? Un video che richiede un montaggio minimo può anche derivare da tanta attenzione alle riprese), non ha la porta Thunderbolt 3 quindi non può collegarsi alle dock con GPU e porte, e non ha nemmeno la struttura interna, dalle heatpipe allo spazio fisico, per governare tanto calore.

Benchmarks

3DMark Time Spy879 PCMark 10 Extended3583 Cinebench R15OpenGL 46 fps / CPU 712 cb CrystalDisk MarkSeq 2000 / 808 MB/sec
4K 42 / 115 MB/sec
IPerf v2 INVIO 494 Mbits/sec
RICEZIONE 275 Mbits/sec

Autonomia

          Da un altro punto di vista la scelta di una messa a punto tanto sapiente potrebbe essere stata forzata dalla batteria piccola. Una 46 Wh (circa) su una CPU da 15 watt basta ma non avanza. E anche il portatile Microsoft non fa miracoli. Lasciare che il sistema consumi più watt per più tempo avrebbe ridotto ancora l'autonomia creando, a quel punto, un fastidio. Surface Laptop 3 fa circa 6 ore di autonomia con schermo al 50%, luce della tastiera spenta, Wi-Fi collegato in ac e un uso intenso del browser, dei social network. Si sale verso le 9 ore quando si lavora in locale (sviluppo web con VSCode e Hugo su localhost). Si arriva a 7 ore nella riproduzione in streaming Full HD (Skygo, Amazon Prime Video, Netflix). Si superano di poco i 60 minuti quando tutto è regolato al massimo, luminosità dello schermo compresa.

SOFTWAREDURATA
Lavoro onlineFirefox 10 schede, Telegram, VSCode, GitHub Desktop-16.8% / ora = 6 ore
Lavoro offlineVSCode + Hugo, Firefox localhost, Gestore file-11.5% / ora = 8.7 ore
Riproduzione streamingAmazon Prime Video in Full HD-14.3% / ora = 7 ore
Carico massimoStress Test 3DMark Time Spy
Luminosità massima
-84.7% / ora = 1.2 ore
StandbyConnected Standby attivo-0.33% / ora = 12.6 giorni
TAB. 1. Durata della batteria.

Test eseguiti in modalità energetica "ottimizzata". Luminosità e volume al 50%. Illuminazione tastiera disattivata.

E questo è quanto. E non è molto di questi tempi. Un utente esperto può migliorare i miei risultati di almeno un'ora con interventi manuali sulla luminosità e sulle modalità di risparmio energetico (uno spunto: dentro casa basta uno schermo a 120 nits, circa al 40%) mentre un utente distratto li può peggiorare di parecchio (un consiglio: chiudete quei 1000 tab aperti sul browser!). Ma non è molto di questi tempi. A guardare gli interni di Surface Laptop 3 mi viene da pensare che il sacrificio della batteria si anche dovuto dallo spazio occupato dai magneti di aggancio, perché in effetti di spazio libero per una batteria più grande non ne vedo.

Microsoft Surface Laptop 3 smontato
FIG. 11. Gli interni di Surface Laptop 3. La SSD si può sostituire. Smontarlo è semplice, ma alcuni incastri sono delicati.

Le buone notizie sono due: l'alimentatore da 65 watt è piccolo, ha il cavo lungo, ha l'attacco magnetico che tanto vi piace (per quanto io non riesca mai a trovare la porta al primo colpo), ha la USB per collegare il cavo dello smartphone. Sono appena tornato dal talk a IAB Forum 2019, ed in effetti questa porta mi ha permesso di viaggiare con un caricabatterie in meno. Non è tutto: riesce sempre a caricare la batteria del portatile perché il consumo massimo su presa è di circa 50 watt, e riesce a farlo più alla svelta del solito perché può usare il Fast Charging, o ricarica rapida se preferite. Quanto è rapida? 60 minuti, ad occhio, bastano per un 70%. Quindi, in termini umani, con mezz'ora di carica potete lavorare bene per circa tre ore.

Appunti

          Non ho nulla di utile da aggiungere sull'impianto audio e sui microfoni; non ho mai avuto noie con il Wi-Fi ax o con il Bluetooth (questi sistemi wireless sono importanti da testare perché Surface Laptop 3 ha un nuovo design per le antenne, ora nascoste nel telaio mentre prima erano a vista, per un effetto simile a certi smartphone che a me, in realtà, piaceva). Sono però costretto a criticare la scelta della webcam 720p, per quanto io la ritenga adeguata e, insomma, non la fine del mondo. Non è un portatile da gaming, e questa basta per le riunioni. Ma se la critichiamo sempre su MacBook, tocca fare lo stesso qui.

Microsoft Surface Laptop 3: analisi luminosità dello schermo.
FIG. 12. Uniformità dello schermo. Il pannello è lucido per via del vetro di protezione.
Microsoft Surface Laptop 3: logo Windows lucido.
FIG. 13. Il logo Windows "a specchio".
Surface Laptop 3: copertura sRGB.
FIG. 14. Copertura sRGB.
Surface Laptop 3: copertura Adobe RGB
FIG. 15. Copertura Adobe RGB.
Surface Laptop 3: deltaE colori.
FIG. 16. DeltaE colori.
Surface Laptop 3: deltaE grigi.
FIG. 17. DeltaE grigi.
Microsoft Surface Laptop 3: caricabatteria Surface Connect.
FIG. 18. Caricabatterie Surface Connect.
È UNO SCHERMO PER FOTOGRAFI?

Forse, ma serve una messa a punto. Che in questo contesto risponde al nome di calibratura. Surface Laptop 3 ha una luminosità superiore alla media (almeno di questi tempi: qualche anno fa, e non parlo di una vita fa, si usavano display da 500 nits) ed è uniforme nella sua distribuzione. Inoltre il profilo colore sRGB ha DeltaE grigi e colori attorno a 1, e sono valori ottimi perché dimostrano fedeltà cromatica. Ma la copertura sRGB non arriva al 97% ed il profilo colore "Migliorato" è solo più carico. È un 3:2 adorabile per lavorare con i testi, ma i professionisti devono ritoccarlo.

ANALISI DISPLAY

PannelloAU Optronics B133HAN05 Luminosità massima416 nits UniformitàVariazione massima: 8% sRGB96.6% AdobeRGB71.6% DeltaE MedioGrigi: 1.7 / Colore: 1.1

VIVA VIVA L'ISTANT ON

Surface Laptop 3 ha un draining basso, molto basso, ed è una bella notizia perché c'è il Connected Standby attivo e l'Instant On, una delle buone cose del Project Athena di Intel. L'ho accennato sopra e posso aggiungere che mettere le mani su Windows non è mai stato tanto veloce. È anche merito dello sblocco Windows Hello con la camera IR: quando ho il caschetto per le riprese non mi riconosce, ma è fulmineo e non mi obbliga a stare lì davanti in posa.

SUPPORTO GNU/LINUX

Ho brutte notizie: non sono riuscito a far partire una banale Ubuntu 19.10 LIVE perché un kernel panic mi ha rubato il poco tempo potevo dedicargli. Il firmware UEFI è flessibile e si può regolare bene, e le edizioni precedenti hanno un supporto decente. Ma non so dirvi di più. Posso solo consigliarvi di sfogliare il gruppo reddit r/SurfaceLinux. Una confidenza: i portatili touchscreen non mi invogliano ad installare Linux. Succede anche a voi?

Conclusioni

          Sono arrivato alla fine, e quasi non ricordo più i dubbi di apertura sul design. Surface Laptop 3 è il miglior portatile Microsoft, senza dubbio, più dei 2-in-1 e più del Book, perché è quello familiare. Ad usarlo, sembra che Bill Gates abbia tirato su un'azienda che fa prodotti, non sistemi operativi. E dato che siamo in intimità, e che resti tra noi, credo che l'attuale Microsoft riesca meglio nell'hardware di quanto faccia nel software. Fare dei buoni prodotti non è facile. Non basta spendere. Guardate Google, non ne indovina una. Mi auguro che la linea Surface si prolunghi così e che tutta la gamma diventi autentica ed efficate come il Laptop 3 da 13 pollici che ho provato. Non serve più dimostrare qualcosa (per esempio, ai partner: come dovrebbero essere i prodotti Windows), ed è nostro il vantaggio maggiore.

Che bel fine anno che stiamo vivendo! Surface Laptop 3, il nuovo MacBook Pro da 16 pollici che ho qua accanto, macchine più econoniche come il ThinkBook 13s e hardware, Intel o AMD che sia, finalmente con aggiornamenti utili. L'elettronica di consumo va a cicli, e quando capita il giro buono dobbiamo giocare le nostre carte. Aspettate una buona offerta sul Surface Laptop 3 e poi prendetelo: è un pezzo unico.

Video Recensione Microsoft Surface Laptop 3