25 ottobre 2019

Tra comico e cosmico balla una s

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Reddit

Listen to “Tra comico e cosmico cambia una S.” on Spreaker.

Ne Il Mordente 43 vi parlo di: autostima, letteratura russa, corsa lenta e endorfine, il profumo del Natale, il Linux Day 2019. E rimprovero chi vuole la pappa pronta. Ci sono anche consigli sul cambiare vita e migliorare il lavoro: almeno dalla mia esperienza, si può fare senza appesantire l’anima.

Io sono con le valigie in mano. Domani parto per la Maratona di Francoforte 2019, ma non ho ancora deciso se correrla tutta, se correrla solo un pezzo, se farla metà camminata e metà di corsetta. So solo che non vedo l’ora di essere lì, di ritirare il pettorale e mangiare al pasta party del giorno prima. Ho un buon umore ma ancora dolore. Non devo strafare. Non devo strafare.

Da dove arriva il titolo di questa puntata? Da una citazione di Nabokov dal saggio dedicato a Gogol (che si chiama, appunto, Nikolaj Gogol). L’ho letta nel libro di Paolo Nori di cui vi parlo nel podcast. Ecco un pezzo più largo; è riferito al suo stile di scrittura:

«Dà la sensazione di qualcosa di ridicolo e di stellare al tempo stesso – e piace richiamare alla mente che la differenza tra il lato comico delle cose e il loro lato cosmico dipende da una sibilante.»

Recuperate il libro! Ma ascoltate prima la puntata perché ci sono altri suggerimenti. Continuate pure ad inviarmi messaggi vocali su Telegram o Whatsapp al numero 351 8516089, oppure a scrivermi una e-mail dal modulo contatti di questo sito. Non esagerate con la lunghezza dei vocali. Andate al punto. E non inviate email di cinque pagine, perché non sono commenti ma consulenze.

Consiglio:

Nuova newsletter

Ti segnalo le nuove recensioni e poche altre cose. Circa due e-mail al mese e niente spam, parola mia.

Iscriviti Ora